Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Alda

  • la pillola del giorno dopo

Salve, spero che la domanda che sto ponendo sia appropriata.
Ho mangiato delle polpette di ceci con l’aggiunta di buccia di limone biologico cotte a 180 gradi per 20 minuti. Purtroppo però il limone non è stato lavato con bicarbonato o altro, solo acqua. Corro così il rischio di aver contratto la toxoplasmosi? Grazie mille

Alice

  • la pillola del giorno dopo

Buongiorno,
Mi chiamo Alice, ho 24 anni e uso nuvaring da un anno.
Il giorno 30 aprile ho rimosso nuvaring alle 9.30 per iniziare la settimana di pausa, durante la quale ho avuto un rapporto non protetto. Dovevo reinserirlo il 7 maggio alle 9.30 ma l’ho inserito sempre nello stesso giorno ma alle 11.36
Questo ritardo di due ore mi mette a rischio gravidanza? Come devo comportarmi?

Anonimo

  • la pillola del giorno dopo

Buon pomeriggio dott. Ho avuto un rapporto a rischio giorno 9/7 ore 16.00 la mattina successiva 8.30 ho preso norlevo, prima volta in assoluto, ma ora ho paura che sia successo nel momento dell’ovulazione,il ciclo deve venire giorno 24/7 preciso che sono regolare ogni 28 gg. Se l’ovulazione è avvenuta dopo il rapporto c’è rischio di gravidanza? Grazie anticipatamente

Ansia

  • la pillola del giorno dopo

Ho 19 anni, ho avuto un rapporto non protetto (rottura del preservativo) due giorni dopo l’ovulazione. Dopo 12 ore ho assunto Norlevo. La pillola ha fatto effetto oppure no? Oggi a sei giorni dall’assunzione ho fitte nella parte bassa dell’addome, non so a cosa pensare…

Alessia

  • la pillola del giorno dopo

Salve, ho avuto un rapporto il 17º giorno del ciclo (dura 28 giorni solitamente)
Il rapporto è avvenuto praticando il coito interrotto, io ho preso la pillola del giorno dopo circa 32 ore dopo (ellaone)
Ci sono probabilità di rimanere incinta?

Maria

  • la pillola del giorno dopo

Salve a gennaio in seguito a incastro interno del preservativo senza liquido(quello era fuori) ho deciso di prendere la pillola del giorno dopo ed ero al mio ultimo giorno di ciclo.
Dopo 10 giorni dalle ultime mestruazioni ho avuto perdite rosse per 5 giorni,ma a distanza di 25 giorni da queste ultime ho avuto un normale ciclo. Nel frattempo ho fatto una visita ginecologica circa 15 giorni fa ed era tutto nella norma,ho eseguito anche il pap test.
Ora invece questo mese dal 29esimo giorno ho perdite marroncine (oggi 7ºgiorno di perdite)e al 35esimo giorno ho deciso di fare un test risultato negativo(c’è da dire che questo mese sono stata molto sotto stress).
Nel frattempo ho sempre avuto rapporti protetti, quindi potrebbero essere sintomi legati ancora alla pillola del giorno dopo? Oppure per lo stess delle ultime settimane?

Martina

  • la pillola del giorno dopo

Buongiorno mi scusi per il
disturbo, il giorno 9 agosto dopo un rapporto protetto con il mio ragazzo c’è stato un incidente di rottura del preservativo,per cui il giorno dopo ho assunto la pillola norlevo. Dopo 5 giorni dall’assunzione,nonostante le mestruazioni fossero già finite l’8 agosto mi è ritornato il ciclo per circa 4-5 giorni. Oggi 29 Agosto ho notato la presenza di macchie marroni sugli slip, premetto che ho avuto altri rapporti attuando coito interrotto qualche giorno fa. Potrebbero essere perdite da impianto? o solo un effetto della pillola del giorno dopo?

Lucia

  • la pillola del giorno dopo

Salve io ho un ciclo regolare, il 24 luglio mi è arrivato il ciclo, il 25 luglio ho avuto un rapporto con il mio ragazzo e il 26 dopo 12 ore verso le 13:30 ho preso norlevo per la prima volta per una mia sicurezza. Verso le 22:00 ho avuto una scarica di diarrea e anche una il giorno dopo. Il mio ciclo non è molto abbondante diciamo che è normale e dura massimo 5 giorni. Poi dal 28 luglio al 31 ho avuto altre macchie rosse. Il 3 agosto ho iniziato ad avere perdite bianche che ho tutt’ora. Il 24 agosto mi doveva arrivare il ciclo ma ho 4 giorni di ritardo, il 20 e il 22 agosto ho fatto clearblue settimane di prima mattina ed entrambi negativi. Il 23 agosto dopo 30 giorni dal rapporto ho fatto una visita ginecologa in cui la ginecologa mi ha detto di stare tranquilla perché non c’era nulla e mi disse che fra 7 o 10 giorni mi dovrebbe arrivare il ciclo se non arriva la dovevo avvertire e mi ha raccomandato di non fare rapporti in questi giorni. Oggi, anche se la ginecologa mi ha detto che non c’era nulla, ho fatto un altro clearblue settimane anche esso negativo. Vorrei capire se proviene tutto dalla pillola norlevo.

Veronica

  • la pillola del giorno dopo

Buongiorno dottore,
L’8 giugno ho avuto le mie mestruazioni in maniera regolare. Il 14 di giugno ho avuto un rapporto sessuale e il 15 di giugno per sicurezza dopo 6 ore ho assunto la pillola del giorno dopo (Norlevo). Il 19 di giugno ho avuto delle perdite simili proprio ad un ciclo durante fino al 22 di giugno. Quest’ultime sono da considerarsi mestruazioni? Oppure no?
Nel frattempo ho avuto un intossicazione alimentare e ho dovuto assumere antibiotici per circa una settimana.
Il 2 luglio ho iniziato ad avere queste perdite di sangue come delle mestruazioni fino ad oggi 6 luglio. È normale?
Quando sarà il mio prossimo ciclo? Ad agosto oppure a fine luglio?

Attendo un suo gentile riscontro
Grazie mille

M.

  • la pillola del giorno dopo

Gentile dottore, il giorno 17 aprile ho avuto un rapporto in cui il profilattico si è rotto, l’erezione però è avvenuta al di fuori. Per sicurezza, ho assunto subito dopo (esagerando, sarà passata un’ora) Norlevo. Il 22 aprile ho avvertito un dolore alle ovaie e mi sono ritrovata delle macchie e mi è cominciato un ciclo che, ad oggi, 24 aprile, dura ancora.L’ultimo ciclo però mi è arrivato il 9 aprile quindi, in teoria, lo aspettavo a maggio. Presumo dunque sia un ciclo indotto dalla pillola ma questo equivale ad un ciclo normale? Se no, il mio prossimo ciclo tarderà? Posso stare tranquilla per il rischio gravidanza? La ringrazio molto