Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialit? e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

roberta

  • il sonno

Salve dott.ssa, le scrivo per una questione che riguarda la fase di addormentamento del mio bimbo di cinque mesi. Premetto che e‘ un bimbo molto sereno e sorridente, anche quando si sveglia capita che canti o comunque piange raramente. La fae di addormentamento pero‘ e‘ una lotta, nel senso che lui si agita tantissimo e riesco a calmarlo e quindi addormentarlo solo cullandolo vigorosamente e con delle pacchette sul sedere. Mi sono anche chiesta se magari non avesse veramente sonno invece lui vuole stare proprio cosi. Il risultato e‘ che diventiamo entrambi sudati e lui va a letto in queste condizioni. Poi ha dei risvegli notturni, che non sono veri risvegli nel senso che basta cambiarglielo posizione o dargli il ciuccio che si riaddormenta subito. Secondo lei e‘ paura o resistenza al sonno? Ho provato modi piu‘ dolci ma sino ad ora non ha funzionato… e‘ normale faccia cosi? Mi piacerebbe che lui si addormenti nella "dolcezza" e non nella lotta scalciando come un pazzo, come posso fare? Quello che ho notato del suo carattere e‘ che in effetti e‘ sensibile e un po‘ fifone a volte ma non sembra aver paura del suo lettino… grazie per la sua disponibilità .

paola

  • il sonno

Salve dottoressa, le scrivo per avere consigli su come affrontare questa situazione che ci sta creando non pochi problemi:tutte le sere alle 21.30 prepariamo la camera del nostro bambino di 20 mesi per la nanna, e una volta nel lettino lui prende il ciuccio(fortunatamente solo la notte)e puntualmente lo butta a terra e piange finchè non glielo riprendiamo, quasi come una sfida; questo capita diverse volte la sera, finchè sfinito non crolla(anche dopo due ore), innervosendo anche noi che vorremmo evitare di scendere a compromessi; ultimamente é molto dispettoso, esiste comportamento da adottare x arginare questi dispetti?anche perchè aspetto il secondo e la sera sono sfinita!grazie, paola

carmen

  • il sonno

Buonasera, sono la mamma di un bimbo di quasi sei mesi. Mio figlio già  da ora mostra un carattere molto irrequieto specialmente la sera. Piange anche se lo prendo in braccio e fa fatica ad addormentarsi. Inoltre di notte si sveglia almeno 5−6 volte e quando mi va bene si riaddormenta appena gli metto il ciuccio, nella peggiore delle ipotesi piange per almeno mezz‘ora. Perché si sveglia sempre? queste situazioni sono legate al suo carattere o possono essere i fastidi della dentizione o ancora le coliche di cui nei primi mesi ha molto sofferto? spesso lo sento che di notte fa aria e si muove. grazie

valentina

  • il sonno

Buongiorno dottoressa, le scrivo perché ho un problema con mia figlia di tre anni che per dormire ha bisogno che le dia il mio dito mignolo in mano e siccome si sveglia 5−6 volte per notte, ogni volta me lo richiede e non posso neanche girarmi dall‘altro lato perché se ne accorge e mi chiede il dito. Sembra un problema assurdo lo so, ma mi creda sono esausta perché non dormo bene, e da qualche mese mi é venuta un infiammazione alla mano che non mi permette di svolgere molte azioni quotidiane, in quanto per accontentarla assumo posizioni scomode… Ho provato in mille modi a toglierle il vizio, con una bambola, con una copertina… ma é tutto inutile… piange disperata finché non l‘accontento. Mi aiuti perfavore, la ringrazio molto, a risentirci.

mercedes

  • il sonno

buonasera dottoressa, volevo chiederle un consiglio, ho un bimbo di 16 mesi é molto dolce,vivace e troppo coccolone per farlo addormentare é un impresa… prima lo faccio dormire con me nel lettone poi cerco di metterlo nel suo lettino ma si sveglia subito e poi non dorme prima di mezzanotte l‘una.la mia domanda é la seguente: come posso fare per fargli venire sonno prima e soprattutto che mi dorma tutta la notte? e cosa posso fare per insegnargli ad addormentarsi da solo nel suo lettino ( e che ci rimanga)? grazie per l‘attenzione. distinti saluti

geraldine

  • il sonno

Buona sera dott.ssa, ho un bimbo di 4 anni che dorme ancora nel lettone con noi. Ogni volta che lo convinciamo a dormire in camera sua la notte poi stà  male ( febbri, dolori alle orecchie, vomito ecc). Sono coincidenze oppure può essere dovuto al cambiamento? Ringrazio, cordiali saluti:

katia

  • il sonno

Gentile Dottoressa, sono la mamma di un bimbo di quasi 9 mesi. Ha iniziato a frequentare il nido, l‘inserimento é stato un successo già  al terzo giorno, in quanto ama essere circondato di gente. Ho iniziato a svezzarlo verso il sesto mese: dopo un esordio positivo, ha cominciato a rifiutare la sua pappa, ma continuo a proporla con alterni successi. Il nostro "problema" é la nanna. Leo fin dalla nascita ha mostrato, per cosଠdire, "poca attitudine al sonno". Ha sempre alternato veglie piuttosto attive e vivaci (in rapporto alle varie età ) a pochi sonnellini brevissimi: due o tre pisolini di mezz‘ora o poco pià¹. Naturalmente idem per la notte. Ogni ora, ora e mezza, frigna. Lui é nella culla accanto al mio letto. Lo accudisco tempestivamente per evitare che si svegli del tutto e definitivamente (ho provato, infatti, ad ignorare il suo pianto… é stato peggio!). Questo significa per me, da quasi 9 mesi, non dormire pi๠di 3/4 ore a notte, con tutto ciò che ne consegue. Ho notato che il piccolo ha bisogno costante di un contatto fisico. Vuole stringere in continuazione la mia mano; gliela lascio finché ogni volta non ritrova la sua serenità  e il sonno (fino al successivo risveglio). La stanza é in una confortevole penombra, ma mi sorge il dubbio che pi๠che timore del buio tema qualcosa d‘altro. Che paure possono indurre un neonato a continui risvegli… che naturalmente lo innervosiscono per la restante giornata. Rifiuta qualsiasi altro oggetto transizionale, la mia mano la preferisce di gran lunga. Ma cosa passa per la mente di un bimbo? Che percorso "costruttivo" é possibile iniziare per condurlo a maggiore autonomia/tranquillità  notturna? Credo fin ora di aver tentato pi๠o meno tutto quanto già  illustrato in alcuni manuali specializzati, ma la mia sensazione é che tutte le volte Leo dimostri di essere fuori da ogni statistica o comportamento tipico. Spero di essere stata esaustiva, attendo con ansia il suo parere. Grazie mille. Cordialità . Katia

arianna

  • il sonno

 Gentilissima dottoressa, diciamo che il metodo e‘ lo stesso, entrambi la coccoliamo prima di addormentarsi, cioe‘ la prendiamo in braccio per addormentarla.Pero‘ l‘abitudine di addormentarla in braccio non e‘ venuta da me, bensଠdal papa‘ in quanto la sera era l‘unico momento da condividere in pieno con lei.Forse il fatto di farlo spesso con il papa‘ le permette di addormentarsi con piu‘ serenita‘ e comodita‘, non lo so. A me non dispiace ,per carita‘, anzi sono contenta per il papa‘.Magari sorgeva un dubbio nei miei confronti nella capacita‘ di saperlo fare o meno.Poi nel mio caso, mia figlia mi vede molto il giullare della casa che la diverte e gioca, il papa‘ ha iniziato a farlo piu‘ tardi, potrebbe anche essere quello che la distrae?Grazie ancora per i suoi consigli molto utili.Le auguro una buonissima giornata.A.P.

arianna

  • il sonno

Gentilissima dottoressa, le scrivo per chiederle gentilmente informazioni in merito al sonno di mia figlia che ha quasi 9 mesi.Sembra che quando io sia in casa durante tutto il giorno, lei non riesca a dormire, o al massimo riesca a dormire 30 minuti per svegliarsi di nuovo e giocare etc… mentre con il papa‘ riesce a dormire anche due ore di seguito.Questo da cosa dipende?Da qualche mi comportamento forse sbagliato o altro?La ringrazio anticipatamente.A.P.

daniela

  • il sonno

GENTILE DOTT.SSA SPERO CHE LEI POSSA DARMI QUALCHE CONSIGLIO UTILE. HO UN BIMBO DI DUE ANNI CHE ANCORA ALLATTO AL SENO E CHE PRATICAMENTE DA QUANDO é NATO DORME POCHISSIMO MA IL MIO PROBLEMA NON é SOLO QUELLO SI SVEGLIA SEMPRE PIANGENDO URLANDO E RIPETE PRATICAMENTE TUTTO QUELLO CHE FA IL GIORNO MA URLANDO E PIANGENDO PER TUTTA LA NOTTE SEMPRE OGNI NOTTE. lUI SOLITAMENTE PRENDE IL SUO BIBERON DI LATTE PRIMA DI DORMIRE POI SI ATTACCA AL SENO PER DORMIRE MA DOPO UN PAIO D‘ORE INIZIA IL CALVARIO DI RISVEGLI PIANGENTI E URLANTI. NON SO PIU COSA PENSARE DA COSA POSSA DIPENDERE E SOPRATTUTTO PERCHé… LEI PUO AIUTARMI?