Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialit? e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

mariastella

  • capricci

gentile dottoressa ho un bimbo di 9 anni. in questo periodo ha costantemente un atteggiamento di rivolta, fa sempre tutto il contrario di quello che gli chiediamo, con uno sguardo di sfida. come ci si deve comportare in questi casi, devo continuare con le punizioni o questo peggiora la situazione?da premetter che in questo periodo é sempre nervoso: si mangia unghie e pelle delle dita,se lo si rimprovera inizia a dire che é scemo e che sbaglia tutto. per piacere mi dia qualche consiglio. grazie

benedetta

  • capricci

Gentile dottoressa, Le scrivo per chiederLe un consiglio. Ho una bimba di 8 mesi e mezzo che non vuole assolutamente stare nel passeggino … portarla in giro é per me un incubo, perché appena la siedo inizia ad urlare e si calma solo se la prendo in braccio… solo che, anche a causa del suo peso, mi sto distruggendo la schiena! cosଠmolte volte evito di uscire, anche per evitare i pettegolezzi della gente di paese. Come posso fare per abituarla un po‘? La ringrazio

roberta

  • capricci

salve dottoressa,ho due figli di 4 anni e 19 mesi. non riesco a togliere il ciuccio al secondo perché si sta attaccando sempre pià¹. ho paura che se lo porterà  a lungo e lo scrupolo che al primo sono riuscita a toglierlo a 16 mesi, al secondo mi sembra di non essere in grado di trovare il modo per farlo. ci sto provando, anche in modo categorico ma poi cedo perché si dispera soprattutto quando deve dormire. cosa posso fare? vorrei tanto riuscirci… grazie

marta

  • capricci

Salve dottoressa, le ho gia‘ scritto per mio figlio di 15 mesi… volevo aggiungere un elemento… mio figlio passa tutto il tempo con me perche‘ non lavoro… le pochissime volte che esco senza di lui non piange nel vedermi andare via. Poi quando torno mi sorride, a volte mi abbraccia. Secondo lei ho creato un buon attaccamento?

daniela

  • capricci

salve dott. ho di nuovo un grosso problema e chiedo consiglio a lei sono veramente stanca e non sò come comportarmi. mia figlia di 4 anni e mezzo quando é all‘asilo o in compagnia é tranquilla, poi quando é con me le dà  fastidio i pantaloni le mutande la maglia ecc ecc. ha un carattere forte, ho provato in ogni modo oramai sono 2 sett che mi stà  facendo morire. e chiedo aiuto perché ormai non sò cosa possa succedere.. grazie anticipatamente. daniela

valentina

  • capricci

Gentile dottoressa, sono mamma di una bimba di 4 mesi che sembra dimostrare un carattere molto chiuso. Non vuole stare con nessuno se non con me o mio marito (neppure con i nonni che vede ogni giorno) e quando mi trovo con lei in un ambiente nuovo, scoppia in pianti disperati anche se la prendo in braccio. Io cerco di portarla a passeggiare ogni giorno, in modo che si abitui al contatto con le persone, ma non vedo grandi risultati! Cosa posso fare? Grazie. Cordiali saluti

patrizia

  • capricci

salve dottoressa io ho un problema serio coi miei figli. ne ho tre di 5−9−13 anni. il mio gruccio sono i due piu grandi. matteo il piu grande non mi rispetta,nn gli va bene come cucino,come pulisco e come passo la giornata (dedita esclusivamente alla famiglia e alla casa) e dice continuamente parolacce alcune delle quali molto forti.é arrogante e prepotente. luca il secondo lo imita alla grande e si sente forte con suo fratello,é molto nervoso e rabbioso. il piu piccolo é coccolone ma inizia a ripetere il comportamento dei suoi fratello parolacce comprese. mio marito non mi aiuto in questo anzi ci ride insieme. io non mi sento rispettata come madre ne come persona,li metto in punizione,parlo con loro ma niente. non so piu cosa fare. li amo da morire ma cosi non posso piu andare avanti. la prego mi aiuti, un abbraccio patty

marzia

  • capricci

Buongiorno Dottoressa, sono la mamma di una vivacissima bambina di 27 mesi. E‘ una bimba molto sveglia,sempre in movimento, ha camminato a 10 mesi e ha tolto il pannolino a 21 mesi.. questo suo essere cosଠsveglia mi dà  tantissime soddisfazioni se non fosse che il suo carattere cosi forte e determinato causa sempre litigi con bimbi della sua età  o pi๠piccoli. Premetto che proprio per questo la porto spesso al parco o in ritrovi per bambini, in modo da insegnarle la convivenza con essi. Proprio per questo motivo l‘ho iscritta ad un corso di psicomotricità  e ad ogni incontro finisce con il picchiare qualche bambino. Il motivo é sempre un gioco conteso.. Non reagisce piangendo o offendendosi ma parte con la spinta e le sberle. Io e mio marito siamo due persone molto pacate e ci sentiamo molto a disagio quando accadono queste cose. Siamo del parere di non alzare le mani, perché sarebbe un controsenso, abbiamo provato a dirlo con le buone e le cattive, ma riaccade sempre. Con i bambini pi๠grandi invece gioca serenamente senza litigare. Pensa che sia solo una fase e possa avere la speranza che avendola iscritta a questo corso di psicomotricità  possa imparare a reagire diversamente? Grazie e distinti saluti.

rosy

  • capricci

salve dottoressa, ho bisogno di un consiglio per ciò che riguarda la gestione di mio figlio. Ha 4 anni, é molto sveglio (forse troppo!), vivace e attivo. Il problema é questo: é molto attaccato a me tanto che se é invitato ad una festa di compleanno devo restargli accanto tutto il tempo, poiché se mi perde di vista va nel panico. anche in casa succede questo: vuole che io sia sempre vicino a lui. Quando però si tratta di qualcosa che lo entusaisma notevolmente,si dimentica che esisto per poi "pentirsene". Le faccio un esempio: siamo usciti con degli amici e relativi figli; lui ha giocato tutta la sera senza far caso a ciò che gli dicevamo di fare, alle solite raccomandazioni. Al rientro a casa, mi seguiva come un cagnolino chiedendomi i bacetti senza i quali non riesce a calmarsi.Non so che fare. In casa solitamente mi ascolta anche se a volte va in preda a crisi di pianto. Se usciamo a piedi e mi fermo a parlare con qualcuno, non ha pazienza di aspettare, comincia aurlare, a darmi schiaffi sulle braccia a spingermi ecc. Questo mi mortifica perché davanti alle persone sento di fare una pessima figura, come se io lo viziassi o lo picchiassi o gliele dessi vinte invece non é cosà¬. Anzi é il contrario: il no é no, non uso le mani ma cerco di farlo ragionare e mi ascolta. Fuori é completamente diverso ed é ciò che pi๠mi disturba , soprattutto in presenza di altra gente che lo giudica "eccessivo". mi aiuti.grazie

valeria

  • capricci

Buonasera. Sono mamma di due bimbe di 27 e 9 mesi. La piu‘ grande ha molte difficolta‘ a gestire le emozioni ed ultimamente e‘ molto attaccata a me e scoppia a piangere all‘improvviso senza motivo. Io mi sento dire dai nonni che e‘ perche‘ la sgrido troppo. Sono un‘educatrice e cerco di far capire a mia figlia che non puo‘ sempre far cio‘ che vuole. La bambina e‘ vivace, tanto che nemmeno nel sonno si tranquillizza chiacchierando per 3 ore ogni notte e siamo ricorsi ad un rimedio omeopatico che ha fatto effetto. Cosa posso fare x aiutare la bambina a sentirsi al sicuro, ad esprimere la sua ansia. Sbaglio nel sentirmi giudicata x le scelte educative? La ringrazio. Valeria