Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unit? Operativa presso l?UOSD di Diabetologia Pediatrica dell?A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sar? lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

giuseppe

Salve,
sono il padre di una bimba di due anni che a tutt’oggi ancora non parla, non dice neanche mamma e pap?, ma al pi? qualche suono tipo “chichichi” o “eieiei”. Non so se e quando preoccuparmi in quanto tutti i bimbi della sua et? che conosciamo gi? parlano, si esprimono e rispondono alle domande. Mia figlia invece, non risponde neanche se la si chiama pi? volte per nome, non si gira neanche. Eppure ? una bimba intelligente, molto pi? allegra e vivace dei suoi coetanei, le interessano molto poco i giocattoli e i giochi al parco, le piace guardare i video e i giochi sul tablet che usa in maniera del tutto autonoma, stravede per l’acqua e guarda volentieri alcuni cartoni animati.
A mio giudizio non ha problemi di udito per quel che posso capire, ma allo stesso tempo, nonostante i tentativi di noi genitori, non sembra minimamente interessata al linguaggio, tant’? che secondo me non associa ancora le parole agli oggetti e non credo che capisca quello che le viene detto a meno che non sia accompagnato da gesti pi? esplicativi. Eppure sa farsi capire.
Ancora non la mandiamo all’asilo perch? la mamma, a cui la piccola ? legatissima, non ritiene sia il momento giusto, forse tra qualche mese. Lei non sembra eccessivamente preoccupata ritenendo che ogni bimbo ha i suoi tempi, il problema per me ? capire quanto lungo possa essere questo tempo di attesa prima di dire che ? il caso di preoccuparsi e fare qualcosa in merito.
Vorrei gentilmente un parere professionale e un consiglio sul da farsi.

La ringrazio per la disponibilit?

Cordiali saluti

L’ESPERTO RISPONDE…

Carissimo Giuseppe, l'ideale per provare ad impostare correttamente la cosa sarebbe una visita dal Neuropsichiatra Infantile e successivamente dal foniatra Cari Saluti

Invia una domanda