Il latte preferito dalle mamme

Barbara Paolinelli

Psicologa e Psicoterapeuta

Sono psicologa e psicoterapeuta, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento, luogo in cui svolgo la libera professione. Sono lieta di rispondere a domande che riguardano la genitorialit? e altre problematiche di natura psicologica legate all’infanzia.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

gemelli

SALVE DOTTORESSA, SONO LA MAMMA DI UN BIMBO DI 2 ANNI, IN ATTESA DELLA SECONDA; DA QUALCHE SETTIMANA NOTO UNA CERTA AGGRESSIVITà  DEL GRANDE NEI CONFORNTI DI BAMBINI + PICCOLI, AI QUALI NON DISDEGNA DI TIRARE BOTTE O CAPELLI; INOLTRE GLI CAPITA SPESSO DI NON VOLER ENTRARE NEI LUOGHI PI๠"FAMILIARI" COME A CASA DEI NONNI, L‘ASILO… COME POSSO AFFRONTARE QUESTO PERIODO SOPRATTUTTO IN VISTA DELLA NASCITA DELLA SORELLINA?COME MI DEVO COMPORTARE QUANDO STA X COLPIRE UN NEONATO?

L’ESPERTO RISPONDE…

Cara signora, il mio consiglio è quello di rimarcare e di sottolineare alcune attenzioni verso il piccolo. Ad esempio quando il bambino sta per colpire un neonato o per tirare i capelli, gli dica: "se stai fermo ti racconto una cosa di quando eri piccolo come quel bambino" e poi inizi a raccontare alcuni episodi o di come era lui da neonato. Il bisogno di suo figlio in questo momento è di sentire che lui è importante e che non verrà "sostituito" con un fratellino. La soddisfazione di questo bisogno lo aiuterà a placare la rabbia.

Auguri!

Invia una domanda