Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

tiziana

Salve Dottore.Ho 25anni e un ritardo di 10 giorni. Premetto che ho avuto 2 rapporti nei giorni fertili ma con preservativo ( anche se in un rapporto non messo dall‘inizio ) .sono passati 25 giorni da quei rapporti e il ciclo nn si é presentato , ho effettuato due test uno il sesto giorno di ritardo e uno l‘ottavo ma entrambi rigorosamente negativi . Non sono abituata ai ritardi perchè sono reduce dalla pillola ch ho assunto per 3 anni e smesso 5 mesi fa e in questi 5 mesi il mio ciclo arrivava spaccando il secondo prima ogni 28 gg come con la pillola per poi passare agli ultimi due cicli a 34 gg( prima della pillola il mio ciclo era solito tardare un po).Ora considerando anche che ho avuto non pochi fattori di stress (ho un importantissimo esame all‘università  dopodomani e il mio fratellino in ospedale per degli accertamenti ) mi viene da pensare che sia dovuto a quello . Il giorno prima del presunto ciclo ho avuto i classici dolori tanto é che ho pensato che stessero arrivando … poi pi๠niente … ieri ho avuto delle forti fitte all‘utero e sento continuamente ( da 2−3gg) senso di bagnato nelle mutandine come se qualcosa stesse gocciolando , ma nn é niente .non so pi๠cosa fare … posso stare tranquilla che sia solo un ritardo ? La sto davvero prendendo a male perchè non ho davvero bisogno di altre preoccupazioni in questo periodo , So che l‘ansia nn aiuta , ma é un circolo vizioso. Grazie .

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

è sicuramente solo un ritardo ma se i disturbi permangono conviene fare un‘ecografia pelvica di controllo per capire se è il caso di cominciare una qualche terapia oppure no.

La saluto cordialmente

Invia una domanda