Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Michela Gagliardi

Salve, sono Michela giorno 9/06 ho avuto un rapporto con il mio fidanzato non protetto causa rottura preservativo. Ho preso la pillola del giorno dopo dopo circa 35 minuti. Ora io ho un ciclo che non è molto regolare che oscilla tra i 30/36 giorni, ed il giorno del rapporto ero già in ritardo di circa 3 giorni rispetto a quando l’applicazione (che so non essere sempre precisa) affermava che dovesse arrivare. Io ho letto che lo scopo della pillola è quello di ritardare o bloccare l’ovulazione che io ho già avuto. Ho anche visto su qualche sito che inibisce anche la risalita degli spermatozoi e stimola la produzione di un muco acido. E inibisce anche la fecondazione. Ora io vorrei sapere secondo Lei posso stare tranquilla, continuo ad avere tutti i dolori premestruali che già ho iniziato ad avere il giorno stesso del rapporto, o mi devo preoccupare? Il fatto che la pillola sia stata presa in questo periodo del mio ciclo è un problema o farà comunque effetto?

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

la pillola  ha funzionato sicuramente solo che avrà il ciclo in ritardo, creando ancora più disfunzione ovarica. Ne parli con il suo ginecologo per risolvere con una giusta terapia anche il suo ciclo.

 

La saluto cordialmente

Invia una domanda