Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

Viola Battista

Salve, ho avuto un rapporto a rischio la sera del 10/04. (L’eiaculazione è avvenuta all’interno) Il mio ciclo ha una durata circa di 28 giorni e una durata di 6 giorni, l’ultima mestruazione è stata il 1/04. Quindi il rapporto a rischio è capitato nel 10° giorno.
Ho preso la pillola del giorno dopo (Norlevo) dopo 22 ore dal rapporto a rischio, il giorno dopo della pillola, ho avuto un forte mal di testa e delle vertigini abbastanza forti e bruciore di stomaco, dopo 7 giorni ho avuto delle perdite, che mi stanno durando da 10 giorni. Credo che sia impossibile che sia incinta, perché le perdite che sto avendo ho letto che sono abbastanza comuni con l’assunzione della pillola. Vorrei capire, siccome queste perdite non si fermano, è opportuno avvisare la mia ginecologa? Il ciclo mestruale dovrebbe tornami il 28/04 ma credo che ad oggi è impossibile che mi torni, dato che ho ancora perdite. 😅 Cosa mi consigliate di fare?

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

non deve fare nulla se non aspettare. Il ciclo si sistemerà da solo. Tutto quello che ha scritto è dovuto alla pillola del giorno dopo.

La saluto cordialmente

Invia una domanda