Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

alex

Gentile Dottore Rando,le scrivo per avere un suo parere riguardo la mia situazione. Ho 50 anni, da circa 25 anni prendevo la pillola (securgin), ogni 6 mesi, 1 anno il mio ginecologo mi faceva smettere per 1−2 mesi e poi ricominciavo. Premetto che godo di ottima salute e non riscontro alcun effetto indesiderato, Ho fatto recentemente esami del sangue, mammografia e PAP test, tutto ok. Il mese scorso il ginecologo mi ha detto che dovevo riposare per vedere se sono in menopausa, ma ho avuto il ciclo. Il primo giorno del ciclo, ho telefonato per chiedere se potevo prendere la pillola, ma mi ha detto che non la devo prendere pià¹, anche perché il rischio di rimanere incita é quasi nullo. Questa situazione ha messo me e mio marito in crisi, quel quasi ci spaventa e non sappiamo cosa fare, non vorrei essere la nonna di mio figlio. Sono sessualmente attiva e vorrei evitare il profilattico. Dietro suo consiglio ero pronta per eseguire il test ormonale (FSH, LH), per vedere lo stato delle ovaie, ma non ho avuto il ciclo (lo aspettavo per il 26−28 giugno ma ad oggi niente). Le volevo chiedere: in questa situazione posso avere rapporti non protetti senza rimanere incinta? Posso fare lo stesso e quando il test ormonale per vedere lo stato delle mie ovaie? La ringrazio anticipatamente qualora volesse prendere in considerazione la mia richiesta. Cordiali saluti Cettina.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

le conviene fare prima gli esami ormonali prima di avere rapporti non protetti. Gli esami li può fare in qualsiasi momento e può anche fare il prelievo non a digiuno. Un‘altternativa è fare una buona ecografia pelvica e capire se le ovaie sono piccole e quindi impossibilitate a produrre un ovulo.

La saluto cordialmente

Invia una domanda