Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unit? Operativa presso l?UOSD di Diabetologia Pediatrica dell?A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sar? lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

annalisa

Gentile Dottore, mia figlia Linda é nata il 22 settembre scorso da taglio cesareo d‘urgenza, a 41 settimane e 3 giorni. Pesava 3.960 kg per 51 cm. Fin dalla nascita, su consiglio del personale dell‘ospedale, siamo ricorsi ad aggiunte di latte artificiale, essendo lei molto vorace ed io poco fornita di latte purtroppo. Arrivati alla quarta settimana, ci siamo assestati su questo ritmo per il suo nutrimento. Ore 13 ca: allattamento al seno (40−45 minuti ca. in totale), seguito da un‘aggiunta di Neolatte 1 (noi prepariamo sempre 90, e lei prende quantità  variabili tra i 40 e gli 80). Ore 17 ca: solo Neolatte1 (noi prepariamo 120 e lei di solito prende tutto). Ore 21 ca: allattamento misto come alle 13. Ore 01 ca: solo 120 di Neolatte1 come alle 17. Ore 05 ca: solo allattamento al seno per un‘ora e pià¹, dopo di che di solito si assopisce. Ore 09 ca: solo 120 di Neolatte1, come alle 17. La crescita ponderale é regolare. Linda ora pesa 4.700 grammi. Soffre di meteorismo e colichette, evacua regolarmente. Rigurgiti di tanto in tanto abbondanti, ma solitamente scarsi. Va bene alternare cosଠpasti con allattamento misto e pasti di solo latte artificiale? Intervalli cosଠlunghi tra le poppate al seno, rischiano di farmi perdere definitivamente il latte oppure sono ininfluenti? Scusi la lunghezza del messaggio, grazie dell‘attenzione e cordiali saluti, Annalisa e Linda

L’ESPERTO RISPONDE…

 

auspichiamo che un neonato possa alimentarsi 6 pasti al di dormendo almeno 5 ore durante la notte: per arrivare a questo traguardo, occorre una base di partenza, detto" punto zero "

  • se sottrae alle 24 h giornaliere , le 5 di riposo notturno, ne rimangono 19 in cui dobbiamo ripartire 6 pasti: uno ogni 3−3,5 ore !
  • i pasti al seno devono durare 20−30minuti e non un‘ora, altrimenti diventa uno stress per il neonato e per la mamma
  • l‘allattamento misto puo‘ essere alternato (1 al biberon + 1 al seno) oppure integrato (seno+ biberon).
  • quale scegliere ? quello alternato è piu‘ comodo , lascia piu‘ rilassata e  serena la mamma, mentre quello integrato è piu‘ impegnativo!
  • con quello alternato : meno poppate al seno... .. nel tempo meno latte materno!
  • con quello integrato: piu‘ stress materno ma maggior stimolazione per le ghiandole mammarie.

Mi permetto di darle un consiglio al di là di tutto quello che sinteticamente le ho detto:

Faccia quello che la rende piu‘ serena! se fa una scelta di conflitto, si stressa, l‘allattamento ne risente! e la sua bambina lo percepisce .

Se la scelta che lei compie le consente di essere sempre rilassata e serena il rapporto madre−figlia ne giova !

cordialità

 

 

 

Invia una domanda