Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

nicoletta

Gentile dottore, da agosto 2012 cerchiamo il nostro primo figlio senza nessun risultato. Nell‘ultima visita ginecolocica di marzo, é venuto fuori un mioma. Il ginecoloco mi ha consigliato una risonanza magnetica ed ecco il referto: Utero: retroflesso, aumentato di volume per la presenza in corrispondenza della parete posteriore in sede intramurale di una voluminosa formazione rotondeggiante ben delimitata verosimilmente miomatosa di circa 65x75mm di diametro. Tale lesione disloca anteriormente la cavità  endometriale che appare tuttavia di morfologia reolare. Altro mioma di pi๠piccole dimensioni é evidente in sede sottosierosa della parete laterale destra (20x20mm diametro). L‘ovaio destro e sinistro sono regolari per morfologia e dimensioni e contengono alcune formazioni follicolari la maggiore delle quali a destra di circa 20mm di diametro. Regolari le restanti srtutture pelviche. Falda di versamento nel Douglas. Il ginec. mi ha consigliato di aspettare il mese di luglio (lui teme le aderenze), nel caso in cui non avvengano gravidanze, intervenire con la laparoscopia. Adesso stiamo aspettando il risultato di spermiogramma e quant‘altro sulla fertilità  di mio marito. Cosa ne pensa lei? Crede che questo impedisce il flusso dello sperma causando il non arrivo di un figlio? àˆ bene intervenire subito in laparoscopia? Quanto tempo dopo l‘operazione possiamo metterci di nuovo alla ricerca di un figlio? Cosa si rischia con le aderenze? La ringrazio e cordialmente la saluto

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

il mioma di queste dimensioni non influenzando l‘endometrio non è causa di sterilità : In questo caso vanno completate le indagini avere un quadro completo della situazione e sono d‘accordo con l‘atteggiamento del suo ginecologo. Se dovesse subire l‘intervento, dopo circa 4 mesi può cominciare a pensare ad una gravidanza. Ogni intervento chirurgico può causare aderenze che possono complicare un concepimento.

La saluto cordialmente e segua il collega,

 

Invia una domanda