Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

valeria

Gentile Dott., ho 25 anni e sono alla prima gravidanza. Desidererei avere un chiarimento sull’andamento della mia gravidanza. Ecco alcuni dati: 25/07/12 sospensione NuvaRing; 28/07/12 ultima mestruazione; 29/08/12 test positivo; 30/08/12 beta hcg 103; 03/09/12 beta hcg 783; 06/09/12 beta hcg 1510; 20/09/12 ecografia: embrione di 7,7 mm con battito. Secondo la data dell’ultima mestruazione, il 20/09 sarei dovuta essere a 7+5, invece le misure dell’embrione corrispondono a 6+5. La ginecologa pensa che abbia semplicemente ovulato una settimana pi๠tardi. Ma il 7 agosto avevo fatto un’ecografia da un’altra ginecologa perchè ero all’estero e mi era stato detto che avrei ovulato tra il 12 e il 14 agosto. Io ho avuto rapporti non protetti il 13, il 14 e anche i giorni successivi. Se l’ovulazione fosse avvenuta il 14, la gravidanza dovrebbe essere sଠpi๠giovane, ma di 4 giorni e non di una settimana, quindi l’embrione sarebbe ugualmente pi๠piccolo. Potrebbe spiegarmi come si giustifica questo ritardo? Può essere che pur avendo ovulato il 14, si debba considerare qualche altro giorno di ritardo perchè magari la fecondazione non é avvenuta lo stesso giorno? Se invece l’embrione fosse realmente 2−3 mm pi๠piccolo (se ho ovulato il 14, sarebbe dovuto essere di 10 mm, non 7,7) rispetto all’età  gestazionale, é un campanello d’allarme? Spero che potrà  risolvere presto questo dubbio. Grazie mille! Cordiali Saluti

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

cominciamo a dire che dalla misura dell‘embrione si può risalire al concepimento ma non al rapporto fecondante, mi spiego meglio si può capire quando c‘è stato il concepimento ma consideri che gli spermatozoi possono vivere anche tre giorni nel corpo di una donna. Poi ogni millimetro di misurazione fa cambiare di un giorno la datazione e quindi ogni ecografista può sbagliare questa misura. Per concludere non ci sono problemi alla sua gravidanza sole che partorirà qualche giorno più tardi tutto qui.

La saluto cordialmente 

Invia una domanda