Il latte preferito dalle mamme

Pietro Buono

Pediatra

Sono un pediatra, attualmente Direttore di Unit? Operativa presso l?UOSD di Diabetologia Pediatrica dell?A.O.U Federico II di Napoli. Mi occupo da sempre alla salute dei bambini con entusiasmo e passione. Ho dedicato moltissimo tempo ad essere un aiuto per le mamme, a risolvere i loro dubbi e a dare una mano ai loro bimbi. Sar? lieto di rispondere ad ogni domanda riguardo tuo figlio.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

martina

Gent.le dott, la aggiorno sulla salute di mio figlio. Il bambino ha un anno ed é stato operato di reflusso e ernia iatale perché non cresceva e rifiutava il cibo. Ora continua a pesare poco pi๠di 7 chili e continua a rifiutare il cibo. Mangia poco e malvolentieri. Sta assumendo yogurt, budino e pappe cremose. Ha fatto uno studio della deglutizione dopo l‘operazione e non vi sono problemi funzionali. Ha continuato a prendere farmaci per il reflusso ma senza esito. Il reflusso pare scomparso. Il gastroenterologo ha effettuato ulteriori esami del sangue e delle feci dei quali aspettiamo la risposta, ora prevede di rifargli una gastroscopia. Il dottore però pensa che il problema di mio figlio sia comportamentale, perché dagli esami fatti al momento non emerge nulla e perché la terapia per il reflusso non ha alcun beneficio. Crede che il bambino rifiuti il cibo perché associato al fatto che per mesi é stato male, in effetti il bambino non porta nulla alla bocca (anche giochi) e non vuole assaggiare nulla. Riesco solo a dargli da mangiare sul seggiolone con molta calma. Ci ha prospettato un lungo periodo di riabilitazione fatto di tentativi, di gioco simbolico e di pazienza infinita. Il grosso problema per me é che se continua a non crescere il dottore opta per il sondino per integrare i pasti. Da un lato mi fa piacere perché cosଠil bambino prenderà  un po‘ di peso, dall‘altro son spaventata perché ho paura che il sondino lo porti a rifiutare ulteriormente il cibo ingerito per bocca. Purtroppo non vedo altre alternative. Lei cosa ne pensa?

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima Signora Grazie per l‘aggiornamento. Mi trovo concorde con il collega gastroenterologo. Speriamo non debba essere necessario il sodino naso gastrico , ma se fosse lo veda come uno strumento di aiuto alla ripresa della crescita e quindi assolutamente temporaneo. Cordialità

Invia una domanda