Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un?ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticit? in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

claudia

buongiorno, le scrivo perché ho un dubbio. il mio ginecolog mi ha chiesto come intendo partorire. io ho risposto con un cesario programmato (il primo figlio é stato un cesario d‘emergenza per sofferenza fetale.). poi però parlando con le amiche ho cambiato idea e ho pensato di provare a partorire naturalmente (salvo problemi, ovvimente). mi chiedevo, considerando che sono solo alla 12 esima settimana e potrei ancora cambiare idea, ma é possibile fare un parto naturale programmato? insomma, come si programma un cesario, non si può programmare di indurre le contrazioni? grazie per la risposta.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima Sig.ra

dopo un cesareo si consiglia di non indurre il parto naturale ma aspettare le contrazioni per evitare che ci siano complicanze alla pregressa ferita chirurgica.

A presto

Invia una domanda