Il latte preferito dalle mamme

Anna D'Addio

Ostetrica

Sono un?ostetrica, laureata nel 2004 alla scuola di Ostetricia di Caserta con tesi sulla distocia di spalla. Ho partecipato al corso di acquaticit? in gravidanza e insegno ginnastica e rilassamento in acqua. Ho lavorato in sala parto presso varie struttura sanitarie a Napoli e Caserta. Sono lieta di rispondere a domande legate al parto, al delicato periodo del dopo-parto e all’allattamento.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

jessica

Buongiorno Dottoressa! sono una ragazza di 24 anni incinta del mio secondo pupetto sono alla 36+3 e praticamente la gine mi ha detto nell‘ultima visita fatta che il bimbo e con estremo cefalico in basso ma leggermente trasversale non nella giusta posizione e che il collo dell‘utero stava iniziando ad ammorbidirsi. Ora io le ho chiesto se rischiavo un cesareo e lei mi ha detto di no e che probabilmente dovr´ soffrire solo un po di pi๠data l‘errata posizione del bimbo. tutto questo mi spaventa sia per il fatto che non capisco come possa nascere naturalmente nella posizione errata e sia per quanto riguarda un ipotetico taglio cesareo (sono una fifona e ho il terrore degli interventi e degli ospedali) per questo volevo chiederle secondo lei a cosa andrò incontro data questa situazione? e con il collo dell‘utero già morbido quanto mi ci vorrà  pi๠o meno ancora per partorire ? (data presunta del parto 3 agosto 2013) La ringrazio spero tanto in una sua risposta!

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

il collo morbido non indica che partorirà prima a meno che non comincino le contrazioni in anticipo. La posizione della testa non desta preoccupazioni in quanto al momento del travaglio troverà da sola la posizione migliore per nascere, considerando che è un suo secondo parto.

La saluto con affetto e mi faccia sapere

Invia una domanda