Il latte preferito dalle mamme

Francesco Rando

Ginecologo

Sono un Medico Chirurgo Specializzato in Ginecologia ed Ostetricia presso la Facolt? di Medicina di Napoli, laureato a pieni voti. Svolgo anche attivit? di docente di chimica cosmetologia, fisiologia e dermatologia e sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Pratico la mia professione in varie strutture ospedaliere a Napoli e sono esperto in ecografie 3D. Sar? lieto di rispondere ad eventuali dubbi legati a contraccezione, fertilit?, infertilit? e gravidanza.

Per informazioni più precise sullo stato del bambino e sulle domande esposte su questo sito si prega di consultare uno specialista.

sandra

Buonasera dottore, il mio compagno ed io abbiamo rapporti non protetti da oltre un mese in attesa della cicogna. Il 7 aprile ho avuto il ciclo regolarmente e il ciclo successivo sarebbe dovuto ripresentarsi il 05 Maggio. Il 04 maggio, invece, ho avuto delle perdite rosacee,accompagnate da costanti decimi di febbre e dai classici dolori premestruali, che continuano tutt‘ora. Faccio un‘eco e mi viene riscontrata una cisti di 35mm ovaio sx (non presente 2 mesi fa) e per scrupolo 15 maggio prelievo beta: esito 410. Dall‘eco interna non si vedeva alcun annidamento e si teme GEU. Dovrò ripetere le beta settimana prossima. Purtroppo avverto spesso fitte tipo sindrome premestruale ovaio dx, fastidio ai reni e leggeri pizzichi al basso ventre. Devo temere il peggio o é possibile che la mia gravidanza sia troppo all‘inizio da poter essere vista con eco? Grazie.

L’ESPERTO RISPONDE…

Gentilissima

l‘ecografia riesce a vedere una gravidanza quando il betaHCG supera i 1500 e quindi è troppo presto per capire se la gravidanza sia in utero oppure no. Deve fare i controlli di sangue e continue ecografie. Capisco che è uno stress ma è l‘unico sistema per individuare una gravidanza extrauterina. Mi faccia sapere.

La saluto cordialmente

Invia una domanda